Interventi a favore di persone con gravissime disabilità e in condizioni di non autosufficienza – Misura B1

Regione Lombardia con delibera n. 7856 del 12/02/18 ha definito il "Programma operativo regionale a favore di persone con gravissima disabilità e in condizione di non autosufficienza e grave disabilità di cui al Fondo Nazionale per le non Autosufficienze anno 2017". Tale programma è rivolto ai cittadini residenti, a domicilio.

Possono usufruire dei benefici della Misura B1 le persone assistite a domicilio con gravissima disabilità di qualsiasi età e senza limite di reddito, secondo i criteri già definiti all'art. 3 del Decreto Interministeriale del 26.09.16, che siano:

  • Beneficiarie dell'indennità di accompagnamento di cui alla legge n. 18/80 oppure definite non autosufficienti ai sensi dell'allegato 3 del DCPM n. 159/13;
  • che si trovino in una delle condizioni espressamente indicate nella domanda.

Il beneficio previsto, fatte salve le condizioni di compatibilità, consiste in un buono mensile di € 1000 finalizzato a remunerare le prestazioni di assistenza e monitoraggio assicurate dal care giver familiare o da assistente familiare regolarmente assunto.

In base agli esiti della valutazione multidimensionale e del Progetto Individuale di Assistenza può eventualmente essere erogato anche un voucher sociosanitario fino a un massimo di € 360; tale voucher può essere incrementato fino a € 500, per i soli minori, per la realizzazione di progetti che promuovono inserimento e inclusione sociale e per sostenere la famiglia attraverso interventi di sollievo e di supporto alle relazioni familiari.

Misura integrativa B1

Le persone riconosciute in gravissima disabilità ai sensi della D.G.R. 7856/18 possono accedere anche alla Misura integrativa prevista dalla dgr 7549/17 "Misure integrative a favore delle persone in condizione di disabilità gravissima e non autosufficienza" in presenza di questi ulteriori requisiti:

  • abbia un figlio minore o un figlio con età inferiore ai 25 anni studente;
  • presenti un ISEE familiare = 50.000 euro (aggiornato al 2018).

Tale Misura integrativa è rappresentata da un Buono mensile di € 500 erogato per l'assunzione, diretta o tramite contratto con Ente erogatore, di personale di assistenza per alleggerire il carico assistenziale del care giver familiare.

Come e dove presentare la domanda di valutazione integrata

Le domande vanno presentate presso la sede territoriale della ASST-SETTELAGHI cui afferisce il comune di residenza , utilizzando la specifica modulistica, sia per le persone già in carico sia in caso di nuovo accesso alla Misura B1.

La modulistica è disponibile anche presso gli sportelli del proprio ambito territoriale ASST.

La domanda può essere inviata tramite posta con R/R o tramite PEC o consegnata direttamente alla sede territoriale dell'ambito distrettuale dell'ASST di residenza (elenco comuni per ASST). Operatori esperti, dell'équipe di valutazione multidimensionale, concorderanno con il richiedente una visita domiciliare per la rilevazione dei bisogni e la verifica dei requisiti previsti dalla normativa.

Durata del programma e caratteristiche della graduatoria

Il programma degli interventi previsti dalla dgr 7856/18 termina il 31.10.18.

Per tutte le persone di nuovo accesso alla Misura B1 l'ATS definisce una graduatoria aggiornata mensilmente sulla base dell'ISEE ordinario, in corso di validità, a partire dai valori più bassi. Il possesso dei requisiti non implica quindi l'automatico riconoscimento dei benefici. Il valore ISEE è criterio per determinare l'ordine della graduatoria e non criterio discriminante per l'accesso alla misura.

L'ATS, verificata la disponibilità economica, erogherà il buono mensile dal 1°giorno del mese successivo alla valutazione.

Per informazione o chiarimenti potete contattare:

Per ulteriori informazioni: