Urgenze-emergenze

 

Particolari condizioni cliniche di urgenze/emergenze richiedono la nostra collaborazione e la gestione condivisa con i pediatri. Le cause di gran lunga più frequenti sono l'insufficienza respiratoria acuta (bronchiolite, polmonite, asma) e l'urgenza neurologica (crisi convulsive, stato di male epilettico).

L'anestesista, in base alla gravità del quadro clinico, potrà potenziare la terapia medica o attuare procedure invasive quali l'intubazione e, in base alla stabilità del bambino, decidere di trasportarlo in una Terapia Intensiva pediatrica oppure nella Terapia Intensiva generale dell'Ospedale di Circolo.

In ambito della patologia respiratoria il Servizio di Anestesia ha sviluppato, grazie a corsi di formazione in Centri di Riferimento Pediatrico, protocolli di terapia per l'insufficienza respiratoria e ha introdotto l'utilizzo della CPAP con caschetto quando la terapia farmacologica da sola non è efficace. Nei casi più gravi si rende necessario il trasferimento del bambino in Terapia Intensiva pediatrica.

 

Attività pediatrica

 

Protocolli