Ecocardiografie fetali

L'ecocardiografia fetale è un esame diagnostico che ha come finalità il controllo sequenziale dell'anatomia cardiaca allo scopo di evidenziare o escludere la presenza di una cardiopatia congenita nei feti a rischio. Un feto viene considerato a rischio specifico di cardiopatia congenita in presenza di uno o più dei seguenti fattori:

  • familiarità per cardiopatia congenita
  • malattie materne, quali diabete o alcune malattie autoimmuni
  • infezioni materne, perlopiù virali
  • malattie cromosomiche fetali
  • sospetto di cardiopatia congenita al test di screening
  • aritmia fetale
  • translucenza nucale aumentata
  • iposviluppo fetale precoce
  • malformazioni extra-cardiache
  • idrope fetale non immunologica
  • gemellarità monocoriale.

L'esame si esegue a 20-22 settimane di gestazione. Nei casi in cui vi sia un'indicazione precoce, materna o fetale, l'ecocardiografia può essere effettuata anche prima di quest'epoca. In caso di sospetto più tardivo, l'esame può essere eseguito anche dopo le 22 settimane.

Modulistica : informativa 

 

Centri di riferimento