Per chi vuole aiutarci

Per chi vuole aiutarci

11 marzo 2020

Per chi vuole aiutarci

Chi vuole sostenerci, anche con un piccolo contributo, in questa situazione di emergenza, può aiutarci facendo un bonifico intestato a:

 

ASST Sette Laghi

Iban IT75 O030 6910 8101 0000 0046 111

Bic BCITITMMXXX (se richiesto)

Nella causale va indicata la dicitura "Donazione Covid-19"

ATTENZIONE: nel codice IBAN, dopo IT75 c'è una O di Otranto, seguita da uno zero.

 

Per donazioni di beni scrivere a: uvad@asst-settelaghi.it

Per informazioni telefonare a 0332.278.043 o 0332.393.197 oppure 338.6143504 (Ing. Giovanni Poggialini) 

 

Grazie per l'aiuto!

 

 

Noi ci siamo. Perché sappiamo che anche voi ci siete!
 

La nostra ASST è impegnata a combattere contro questa nuova infezione. Lo è fin dall'inizio, quando ha accolto i pazienti covid-positivi provenienti dalle zone più colpite della Lombardia che ci sono stati affidati.
Al contempo, la nostra ASST si sta prendendo cura di tutti i pazienti che hanno altre esigenze di salute urgenti o comunque non differibili. E anche in questo caso, non si tratta solo dei pazienti del nostro territorio: siamo stati riconosciuti, infatti, come Hub, cioè come centro di riferimento regionale, per la neurochirurgia, per la cardiologia interventistica e per la gestione dei traumi maggiori.
Non un sfida, quindi, ma tante. Un compito arduo, che, proprio per questo, ci è stato affidato. Perché noi ce la possiamo fare. E ce la stiamo facendo, grazie innanzitutto ai nostri medici, infermieri, OSS, tecnici, e grazie anche a tutti coloro che, dietro le quinte, fanno funzionare questa gigantesca, straordinaria macchina.
Sono novecento anni che offriamo cura e assistenza a chi ne ha bisogno e non ci fermeremo certo ora. Perché, come sempre in questi novecento anni, sappiamo di non essere soli. Grazie per avercelo ricordato in questi giorni difficili: ci avete rivolto parole e gesti di apprezzamento che - dobbiamo ammetterlo - ci hanno commosso. In tanti, poi, ci avete chiesto come sostenerci. Ecco qui sotto come fare.
Restate con noi: tutto questo ci ha dato la carica e ora siamo ancora più determinati a continuare a dare il massimo.

Noi ci siamo. E ce la faremo.
Perché sappiamo che voi siete con noi!

 

DECRETO LEGGE 17 marzo 2020, n. 18.

Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

 

Art. 66 (Incentivi fiscali per erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica da COVID-19) 1. Per le erogazioni liberali in denaro e in natura, effettuate nell’anno 2020 dalle persone fisiche e dagli enti non commerciali, in favore dello Stato, delle regioni, degli enti locali territoriali, di enti o istituzioni pubbliche, di fondazioni e associazioni legalmente riconosciute senza scopo di lucro, finalizzate a finanziare gli interventi in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 spetta una detrazione dall’imposta lorda ai fini dell’imposta sul reddito pari al 30%, per un importo non superiore a 30.000 euro. 2. Per le erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle misure di contrasto all’emergenza epidemiologica da COVID-19, effettuate nell’anno 2020 dai soggetti titolari di reddito d’impresa, si applica l’articolo 27 della legge 13 maggio 1999, n. 133. Ai fini dell'imposta regionale sulle attività produttive, le erogazioni liberali di cui al periodo precedente sono deducibili nell'esercizio in cui sono effettuate. 3. Ai fini della valorizzazione delle erogazioni in natura di cui ai commi 1 e 2, si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni di cui agli articoli 3 e 4 del decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 28 novembre 2019. 4. All'onere derivante dall'attuazione del presente articolo si provvede ai sensi dell’articolo 126.

ultime notizie
Ultimo aggiornamento: 24/03/2020