Vaccinazioni

Descrizione:

In questa area tematica trovate tutte le informazioni relative alle vaccinazioni, sia per adulti che per bambini, compreso il documento-delega dei genitori: fogli informativi, consigli, indicazioni e il decalogo dell’Organismo mondiale della Sanità.

Maggiori informazioni sul sito della ATS dell'Insubria: Vaccinazioni 

 

 

 

Vaccinazioni

In questa area tematica trovate tutte le informazioni relative alle vaccinazioni, sia per adulti che per bambini, compreso il documento-delega dei genitori: fogli informativi, consigli, indicazioni e il decalogo dell’Organismo mondiale della Sanità.

Maggiori informazioni sul sito della ATS dell'Insubria: Vaccinazioni 

 

 

 

Note:

A seguito dell'approvazione della legge 119 del 31/7/2017 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto legge del 7 giugno 2017 recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale" si riportano di seguito alcune informazioni.

Vaccinazioni obbligatorie

(per i minori di età compresa tra zero e sedici anni)

Le vaccinazioni obbligatorie per legge sono di seguito indicate:

  • anti-poliomelitica;
  • anti-difterica;
  • anti-tetanica;
  • anti-epatite B;
  • anti-pertosse;
  • anti Haemophilusinfluenzae tipo B;
  • anti-morbillo;
  • anti-rosolia;
  • anti-parotite;
  • anti-varicella (a partire dai nati nell'anno 2017).

L'obbligo di vaccinazione è da intendersi in riferimento alla coorte di nascita di appartenenza (età 0-16 anni), secondo le indicazioni del Calendario allegato al Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale vigente nel proprio anno di nascita.

Di seguito per ogni classe di età, calcolata alla data del 10 settembre 2017, sono elencati i vaccini e le rispettive dosi che ogni soggetto deve aver ricevuto al fine di rispettare l'obbligo vaccinale:

  • bambini fino a 11 mesi
    • 1 dose di vaccinazione anti-poliomelitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti Haemophilus influenzae tipo B.
  • bambini da 12 a 17 mesi
    • 2 dosi di vaccinazione anti-poliomelitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti Haemophilus influenzae tipo B  (è sufficiente 1   dose di Haemophilus influenzae tipo B  nel caso in cui la 1° dose sia stata somministrata dopo il compimento del primo anno di vita).
  • bambini da 18 mesi a 6 anni
    • 3 dosi di vaccinazione anti-poliomelitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, (è sufficiente 1   dose di Haemophilus influenzae tipo B  nel caso in cui la 1° dose sia stata somministrata dopo il compimento del primo anno di vita).
    • 1 dose di vaccinazione anti-morbillo, antiparotite, antirosolia.
  • bambini/ragazzi da 7 anni a 15 anni
    • 4 dosi di vaccinazione anti-poliomelitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-pertosse.
    • 3 dosi di vaccinazione anti-epatite B.
    • 3 dosi di Haemophilus influenzae tipo B (è sufficiente 1   dose di Haemophilus influenzae tipo B  nel caso in cui la 1° dose sia stata somministrata dopo il compimento del primo anno di vita).
    • 2 dosi di vaccinazione anti-morbillo, antiparotite, antirosolia.
  • ragazzi di 16 anni fino al compimento del 17° anno
    • 5 dosi di vaccinazione anti-poliomelitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-pertosse; si specifica che 4 sono sufficienti per l'adempimento se non sono passati 9 anni dalla dose di richiamo prevista in età pre-scolare (5-6 anni).
    • 3 dosi di vaccinazione anti-epatite B.
    • 3 dosi di Haemophilus influenzae tipo B (è sufficiente 1   dose di Haemophilus influenzae tipo B  nel caso in cui la 1° dose sia stata somministrata dopo il compimento del primo anno di vita).
    • 2 dosi di vaccinazione anti-morbillo, antiparotite, antirosolia.

I minori che, nella fascia corrispondente alla propria età, al 10 settembre 2017 hanno un numero di dosi inferiore a quello indicato sono inadempienti.

Vaccinazioni raccomandate

Il calendario vaccinale regionale prevede inoltre altre vaccinazioni, fortemente raccomandate, offerte attivamente e gratuitamente a seconda dell'età (Le vaccinazioni offerte gratuitamente in Lombardia).

Esonero obbligo di vaccinazione:

  • i soggetti immunizzati per effetto della malattia naturale. Ad esempio i bambini che hanno già contratto la varicella non dovranno vaccinarsi contro tale malattia;
  • i soggetti che si trovano in specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta. Ad esempio per i soggetti che abbiano avuto pregresse gravi reazioni allergiche al vaccino o ad uno dei suoi componenti.

    Le attestazioni da parte di Medici di Medicina Generale e di Pediatri di Famiglia di avvenuta immunizzazione per malattia naturale o controindicazione alla vaccinazione saranno rilasciate gratuitamente.

    L'eventuale decisione del curante (Medico o Pediatra di Famiglia) di sottoporre il soggetto a ricerca anticorpale  non  può  essere eseguita gratuitamente (tramite SSN), ma il costo è da intendersi totalmente a carico dell'interessato.

Note:

A partire dal 5 novembre 2019 prende avvio ufficialmente la campagna di vaccinazione antinfluenzale, che rappresenta una strategia efficace e sicura per prevenire l’influenza e le sue complicanze.

 

Il vaccino antinfluenzale è raccomandato per tutti i soggetti a partire dai sei mesi di età che non hanno controindicazioni al vaccino.

La vaccinazione è offerta gratuitamente alle categorie previste nella tabella della Circolare Ministeriale (clicca qui per consultarla) e, in particolare, per tutti gli over 65, per chi è affetto da patologie che aumentano il rischio di complicanze e per i donatori di sangue.

 

I cittadini aventi diritto riceveranno la vaccinazione rivolgendosi:

Ø ai propri Medici di Medicina Generale

Ø ai Centri Vaccinali, di Asst Sette Laghi disponibili nelle sedi territoriali di :Azzate, Arcisate, Cittiglio, Luino, Sesto Calende, Tradate , Varese e Malnate, secondo gli orari e le modalità specificate nell’allegato.

 

Inoltre, la vaccinazione gratuita sarà proposta attivamente a tutti i degenti e pazienti ambulatoriali che rientrano nelle categorie a rischio direttamente nei reparti e negli ambulatori dell'ASST dei Sette Laghi in cui sono in cura.

I pazienti cronici che hanno stipulato un patto di cura con la ASST dei Sette Laghi potranno ricevere la vaccinazione al Padiglione Centrale presso la Centrale Case Management.

Alle donne che all’inizio della stagione epidemica si trovano in gravidanza, la vaccinazione sarà offerta oltre che presso i Centri Vaccinali, anche in occasione dell'accesso ambulatoriale programmato, presso i reparti di Ostetricia degli Ospedale Del Ponte, Tradate e Cittiglio.

I Donatori di sangue di età compresa tra i 18 e i 64 anni che vorranno sottoporsi alla vaccinazione antinfluenzale dovranno mostrare il tesserino di donatore e l’attestato di avvenuta donazione (almeno una donazione negli ultimi due anni) al proprio Medico di Medicina Generale o al personale dei Centri Vaccinali Territoriali.

 

Calendario vaccinazione antinfluenzale 

Maggiori informazioni al seguente link del sito di ATS Insubria:

 https://www.ats-insubria.it/aree-tematiche/vaccinazioni/vaccinazione-antinfluenzale

Note:

Come da indicazione di Regione Lombardia, l'Azienda Socio Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi ha provveduto ad attivare gli ambulatori per le vaccinazioni anti meningococco rivolti a quelle persone che sono escluse dall'offerta gratuita. I vaccini disponibili contro il meningococco sono: anti meningococco B e anti meningococco quadrivalente A, C, W135, Y o antimeningococco C.

E' possibile scegliere la vaccinazione a cui sottoporsi, ma solo dopo consulto medico, tenendo presente che attualmente i vaccini non sono somministrabili contemporaneamente nella stessa seduta.

E’ quindi molto importante consultare il proprio medico curante per condividere la scelta del vaccino anti- meningococcico.

PRECISAZIONI IMPORTANTI

Il Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale - PNPV 2017-2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 febbraio 2017, prevede l’introduzione nel calendario vaccinale dell’offerta gratuita della vaccinazione anti-meningococco quadrivalente coniugato ACWY agli adolescenti dagli 11 anni al compimento del 18° anno: tutti i ragazzi, in questa fascia di età, potranno richiedere la vaccinazione gratuitamente presso i centri vaccinali di riferimento, sia nel caso abbiano già eseguito il vaccino anti-meningococco C nell’infanzia, sia qualora non siano mai stati vaccinati precedentemente. Il copagamento è possibile a partire dal 18° anno.

La vaccinazione antimeningococco B è offerta gratuitamente a tutti i nati a partire dalla coorte 2017.

Si evidenzia inoltre che, a partire dall’anno 2019 viene introdotta, per la vaccinazione anti-meningococco quadrivalente ACWY, la chiamata attiva per la coorte nati 2007, tramite convocazione scritta in occasione della chiamata per la vaccinazione anti papilloma virus (1° dose).

Continuerà la chiamata per le coorti nati 2003, 2004, 2005 e 2006 in occasione della vaccinazione anti difto-tetano-pertosse acellulare e anti polio salk (5° dose). 

Continua l'offerta gratuita del vaccino anti-meningococco C, su richiesta, ai bambini e ragazzi fino all'età di 10 anni, non precedentemente vaccinati.

E’ inoltre importante ricordare che:

  • consultare il pediatra di libera scelta o medico il curante per condividere la scelta del vaccino anti-meningococcico;
  • per sottoporsi alla vaccinazione non bisogna presentare nessuna impegnativa medica;
  • è preferibile rivolgersi al centro vaccinale di appartenenza;
  • è possibile rivolgersi ai centri vaccinali, indipendentemente dalla residenza;
  • la vaccinazione anti-meningococco C è gratuita fino al compimento del 10° anno e viene offerta attivamente a tutti i bambini tra i 13 e i 15 mesi come da calendario regionale per l’infanzia;
  • la vaccinazione antimeningococco B è possibile in co-pagamento per gli anni antecedenti al 2017 fino al compimento di anni 50, fatta salva la presenza di importanti fattori di rischio individuali valutati dal medico;
  • le vaccinazioni anti-meningococco C e quadrivalente non sono indicate per gli over 65, fatta salva la presenza di importanti fattori di rischio individuale valutati dal medico;
  • i diversi tipi di vaccino anti-meningococco sono offerti gratuitamente dai centri vaccinali ai soggetti di qualsiasi età affetti da alcune patologie considerate clinicamente a rischio: talassemia e anemia falciforme, asplenia funzionale o anatomica, condizioni associate a immunodepressione, diabete mellito tipo 1, insufficienza renale con creatinina clearance <30 ml/min, infezione da HIV, immunodeficienze congenite, malattie epatiche croniche gravi, perdita di liquido cerebrospinale

SEDI VACCINALI della ASST dei Sette Laghi:

  • Varese, in via O. Rossi n.9;
  • Laveno, in via Ceretti n.8;
  • Luino, in via verdi n. 6;
  • Tradate, in via Gradisca n.16;
  • Sesto Calende, in Largo Cardinal dell'Acqua n.1;
  • Azzate, in via Acquadro n.1.
  • Arcisate, in via Campi Maggiori, 23

COSTI

A partire da gennaio 2017 si accede, per una protezione individuale, ai diversi vaccini disponibili contro il meningococco: anti-meningococco quadrivalente A, C, W135, Y e anti-meningococco B. Questi vaccini sono rivolti alle fasce di popolazione escluse dall’offerta gratuita. I cittadini possono quindi scegliere la vaccinazione a cui sottoporsi. Anticipiamo, a chi decidesse di vaccinarsi contro più tipi di meningococco, che è preferibile somministrare un solo vaccino alla volta.

Il costo della vaccinazione a carico del cittadino è:

  • vaccinazione anti-meningococco quadrivalente A, C, W135 e Y --> € 42,70 o € 47,04 a seconda del prodotto disponibile
  • vaccinazione anti-meningococco B --> € 67,89 o € 76,44 a seconda del prodotto disponibile - richiede n. 2 somministrazioni
  • vaccinazione anti-meningococco C --> € 24,11

Il costo comprende: costo del vaccino (costo in ultima gara regionale + IVA 10%) + costo somministrazione, pertanto con successive nuove aggiudicazioni il costo potrebbe variare.

E' importante ricordare che chi prenota la vaccinazione deve recarsi in uno dei CUP aziendali per il relativo pagamento prima dell'appuntamento.

Per ulteriori informazioni: ATS Insubria

Note:

Al fine dell'iscrizione del minore (da 0 a 16 anni) a scuola, alle scuole dell'infanzia, all'asilo nido i genitori esercenti la responsabilità genitoriale e i tutori devono presentare almeno uno dei seguenti documenti:

  • documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni (è possibile autocertificare l'effettuazione delle vaccinazioni);
  • richiesta formale di vaccinazione alla ASST ad effettuare le vaccinazioni per inadempienti/parzialmente inadempienti;
  • documentazione comprovante la necessità di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni obbligatorie.

Per l'anno scolastico 2017/2018, la documentazione deve essere presentata:

  • entro l'11 settembre p.v. per gli asili nido e le scuole d'infanzia (atteso che il 10 settembre cade in giorno festivo);
  • entro il 31 ottobre per le scuole dell'obbligo.

Per chi presenta in tali date l'autocertificazione, deve essere comunque consegnata alle scuole, entro il 10 marzo 2018, idonea documentazione attestante le vaccinazioni effettuate, ovvero il certificato vaccinale.

La documentazione necessaria all'iscrizione a scuola è di seguito descritta.

Per i minori da 0 a 16 anni, in linea con quanto richiesto dagli obblighi vaccinali, è necessario presentare uno dei seguenti documenti:

  • copia del libretto delle vaccinazioni correttamente vidimato dal competente servizio vaccinale;
  • certificato vaccinale;
  • autocertificazione. Nel caso di indisponibilità del libretto vaccinale o della certificazione, ove il genitore abbia puntualmente aderito alle convocazioni per le vaccinazioni potrà procedere con autocertificazione (Modulo Autocertificazione);
  • attestazione di esonero definitivo/prolungato nel tempo, rilasciata dal centro vaccinale sulla base del recepimento della sussistenza di condizioni cliniche che controindicano la vaccinazione certificata da parte del medico di medicina generale o del pediatra di famiglia (Modulo Autocertificazione);
  • attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale rilasciata dal Medico di Medicina generale o dal Pediatra di Libera scelta (Modulo Autocertificazione).

Per i minori da 0 a 16 anni NON in linea con quanto richiesto dagli obblighi vaccinali (Non vaccinato, Vaccinato parzialmente), al fine di attestare l'intenzione del genitore/tutore a vaccinare il minore occorre inviare al centro vaccinale la richiesta di essere vaccinato nel rispetto del calendario delle vaccinazioni obbligatorie.

Tale richiesta di norma può essere trasmessa:

  • tramite e-mail in Posta Elettronica Certificata – PEC all'indirizzo: protocollo@pec.asst-settelaghi.it
  • tramite e-mail in Posta Elettronica Ordinaria - PEO) all'indirizzo: Ufficio.Protocollo@asst-settelaghi.it
  • tramite lettera raccomandata A/R da inviare a ASST Sette Laghi Viale Borri, 57 – 21100 Varese
  • tramite consegna di persona o al protocollo o in una delle sedi Vaccinali
  • tramite richiesta telefonica di vaccinazione, (purché la telefonata sia riscontrata positivamente), come da Circolare del Ministero della Salute del 1 settembre 2017; per utilizzare questa modalità, a partire dal giorno 6 settembre 2017 è possibile telefonare al numero verde 800.638.638 da telefono fisso o 02.99.95.99 (a pagamento) da cellulare - dalle 8 alle 20, dal lunedì al sabato.

Limitatamente all'anno scolastico e al calendario annuale 2017/2018, l'avvenuta richiesta di effettuare le vaccinazioni mancanti potrà essere anche autocertificata utilizzando il modulo allegato da consegnare a scuole, scuole dell'infanzia, asili nido.

Per ulteriori informazioni telefonare all'Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero 0332/278395 da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00, oppure inviare una mail all'indirizzo urp@asst-settelaghi.it

Note:

Rivolgersi a:

Ospedale di Circolo di Varese - Ingresso pedonale consigliato da via Guicciardini, adiacente il parcheggio multipiano.

Segreteria e Ambulatorio: padiglione 15

Tel. 0332.278809 

Fax 0332.393450

E-mail: istruttoria.210@asst-settelaghi.it

Orari Ufficio Segreteria: da lun. a ven.  dalle 09.00 alle 12.00 - in altri orari si riceve solo su appuntamento

 

  • Note Informativevedi avvertenze
  • Prenotazione ed orari di prenotazione: non necessari. Prima di presentare l’istanza si consiglia di prendere un appuntamento con l’ufficio Segreteria per le indicazioni del caso in considerazione della complessità dell’iter accertativo che le istanze comportano
  • Accesso diretto: negli Orari Ufficio Segreteria
  • Accesso telefonico: negli Orari Ufficio Segreteria
  • Prestazione: gratuita
  • Documentazione: La domanda essere corredata dalla documentazione sanitaria atta a dimostrare un danno irreversibile correlato a vaccinazione, trasfusione o somministrazione di emoderivati
  • Modulistica e informazioni: Domanda una tantum versione 2019 - Domanda danni L.210 versione 2019 - Domanda danni L.210 per danni per sanitari versione 2019  

Note:

Note:

Scarica qui la guida alle vaccinazioni redatta da ATS Insubria